Un leader sportivo, cosi come un business leader, hanno in comune un mindset specifico: non credono al concetto di talento “naturale”.

Affronteremo anche questo tema il prossimo 9 marzo 2018 durante il workshop su “la leadership a confronto” qui tutte le info per iscriversi: http://mbandinelli.it/coming-soon-workshop-leadership-confronto-9-marzo-2018-assolombarda-milano/

Un leader non forza le persone a farsi seguire. Li invita piuttosto ad iniziare insieme un viaggio al quale tutti vorrebbero partecipare

I leader “affetti” da un mindset “bloccato” desiderano credere di essere superiori, di confermare la propria onnipotenza, di usare gli altri per sfamare il proprio ego. Costi quel che costi. I leader che oggi “spiazzano”, che lasciano una traccia di valore concreto e business solidi e duraturi, sono quelle persone che non si fregiano del titolo o della posizione, ma …